Garanzia del venditore: accettati gli impegni di 7 grandi catene di distribuzione

Con distinte delibere adottate in data 4 e 11 maggio, l’Autorità ha accettato gli impegni presentati da Expert, Carrefour, Auchan, Panorama, IPER La Grande I, Eldo Italia, Di Salvo e Della Martira con riferimento all’assistenza che deve essere prestata al consumatore in caso di prodotti difettosi.

Le condotte contestate nei provvedimenti di avvio di istruttoria riguardavano: (i) le informazioni fornite ai consumatori in merito al contenuto e all’esercizio del diritto alla garanzia legale in caso di difetto di conformità dei beni di consumo acquistati; (ii) le modalità di prestazione della garanzia legale e, specificamente, il dirottamento dei consumatori ai Centri di Assistenza Tecnica (CAT) del produttore, ovvero il rifiuto di sostituzione e/o di riparazione del bene; (iii) le informazioni fornite al consumatore in merito alla natura e al contenuto dei servizi aggiuntivi offerti dallo stesso professionista al momento dell’acquisto dei beni di consumo.

L’Autorità accettando le (articolate) misure proposte dalle imprese ha ritenuto che le medesime “si sono impegnate a fornire nei siti internet e all’interno dei punti vendita un’informazione ampia e completa, tale da consentire ai consumatori un’adeguata conoscenza del regime della garanzia legale di conformità, indispensabile ai fini di un esercizio consapevole dei diritti loro spettanti in relazione all’acquisto di beni di consumo”.

Inoltre, l’Agcm ha apprezzato la tipologia e l’efficacia degli interventi proposti per migliorare le prassi commerciali relative alla prestazione della garanzia legale di conformità, attraverso una puntuale e dettagliata esplicitazione: (i) delle procedure di gestione dell’assistenza post-vendita, con espressa indicazione dei tempi ragionevolmente necessari al suo espletamento; e (ii) della differenza tra garanzia legale e servizi di assistenza aggiuntivi o accessori eventualmente prestati.